Salvatore Vitale © Amy Kerridge

Salvatore Vitale (Parlemo, 1986) è visual artist, docente ed editor con base in Svizzera e un Master in Fine Arts alla Zurich University of Arts (ZHdK). In una multi-disciplinare pratica e ricerca artistica, il suo lavoro si concentra nello sviluppo e nella complessità della società moderna esplorando strutture di potere, politiche visuali e tecnologia, unendo approfondite analisi documentarie e molteplici forme visuali.

Il suo lavoro ha ricevuto riconoscimenti a livello internazionale come Swiss Arts Council grant (2015-2016), the PHmuseum Award Grant (2017), Swiss Design Awards (2018), Foam Talent (2018), Pun- ctum Award (2018), and Pro Helvetia Shanghai Research Grant (2019-2020). È stato esposto in musei e festival, con personali in contesti come Swiss Foundation for Photography Winterthur (2018), the Photoforum Pasquart Biel/ Bienne (2017), MOCAK – Museum of Contemporary Art, Krakow (2018), Hamburg Triennale of Photography (2018). Altre mostre sono state realizzate presso: Foam Photography Museum Amsterdam (2019), the Deutsche Börse Photography Foundation (2019), OCAT Shan- ghai (2017), OCAT Shenzhen (2018), Fotodok Utrecht (2018), Kibla Contemporary Art Space Maribor (2019), T3 Photo Festi- val Tokyo (2017) and Lianzhou Foto Festival (2018).

Tra i recenti progetti: How To Secure a Country (2014-2019). How To Secure a Country – From Border Policing via Weather Forecast to Social Engineering – A Visual Study of 21st-Century Statehood pubblicato da Lars Müller Publishers nel giugno 2019.

Vitale è inoltre lecturer alla Lucerne University of Applied Sciences and Arts (HSLU) dove insegna Transmedia Storytelling. Tiene poi workshop per il mondo ed è stato visiting lecturer alla Royal Academy of Arts (KABK), Paris College of Arts (PCA), University of South Wales (USW) e University of the West of England, Bristol (UWE), per citarne alcune.

Vitale è co-fondatore ed editor-in-chief di YET magazine, un magazine internazionale di fotografia (con base in Svizzera) incentrato sull’evoluzione della pratica fotografica all’interno del panorama artistico contemporaneo.

Categorie: Uncategorized

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *